Noci: proprietà e quantità raccomandate


Noci: proprietà e quantità raccomandate

Noci proprietà e quantità raccomandate: sai quali sono? 

Quello che mangiamo del frutto del noce (i gherigli, per intenderci) sono dei "semi" oleosi. E come per tutti i semi, in essi si concentrano tutti i nutrienti necessari a favorire lo sviluppo di una nuova pianta! 

Le noci appartengono alla famiglia della "frutta secca", assieme a pinoli, mandorle, nocciole, pistacchi e così via. A lungo demonizzate perché hanno molte calorie, oggi hanno avuto una sorta di riabilitazione agli occhi dei nutrizionisti per le loro proprietà.

Originario della zona del Caucaso, l'albero del noce è considerato ormai italiano. Nella nostra penisola sono diffuse, ad uso alimentare, le noci di Sorrento. In generale, sul mercato si trovano anche le noci Californiane.

Le noci secche si possono acquistare con il guscio oppure già sgusciate:


Oggi sul mercato si trovano anche altri tipi di noce, come le noci pecan (simili ma ancora più caloriche), le noci di macadamia, le noci brasiliane. 

Noci proprietà e calorie

Le noci contengono:
  • acidi grassi Omega 3
  • antiossidanti (vitamina A e vitamina E)
  • acido folico
  • sodio
  • ferro
  • calcio
  • fosforo
  • potassio
  • melatonina
Da segnalare anche la presenza di arginina che rende le noci particolarmente adatte a chi deve rafforzare il sistema cardiovascolare e a chi pratica sport.

Gli acidi grassi Omega 3 aiutano a tenere sotto controllo il livello del "colesterolo cattivo" nel sangue.

Per l'apporto di calcio e ferro le noci, come tutta la frutta secca, sono raccomandate alle donne, soprattutto quando si avvicinano alla menopausa.

La melatonina le rende, inoltre, idealmente alleate per chi cerca un buon riposo.

Tutto bene fin qui, se non fosse che le noci secche apportano davvero molte calorie: 689 Kcal ogni 100 g di noci! Le noci fresche sono leggermente meno caloriche.

Per chi segue una dieta ipocalorica non sono il massimo, eppure in un regime alimentare controllato possono davvero essere alleate per la capacità di tenere sotto controllo il colesterolo cattivo.

Alle noci si attribuiscono anche proprietà antitumorali legate alla presenza di antiossidanti. C'è da dire che i cibi ricchi di antiossidanti sono davvero molti e che le noci non posseggono questa prerogativa in esclusiva, ma possono essere utilizzate in un'alimentazione variegata.



Noci come utilizzarle nella dieta?

Le noci fanno bene, anche se sono molto caloriche. Il segreto per beneficiarne è non esagerare e utilizzarle come "sostituitivi" di uno spuntino: a colazione o per lo spuntino di metà mattina. Le puoi gustare così ( a me piacciono tantissimo!) oppure per arricchire uno yogurt, una piccola macedonia di frutta, per dare un tocco croccante alla tua insalatona o al tuo piatto di pasta integrale!

Ricordo che le noci, oltre a tenere sotto controllo il livello del colesterolo cattivo, apportano nutrienti importanti, come calcio, ferro e antiossidanti.

Se si segue una buona dieta bilanciata, la quantità consigliata è di 3 noci al giorno (15 g circa). Però per contrastare il colesterolo cattivo è necessario assumerne almeno 40 g al giorno. Per questo motivo, è sempre meglio attenersi alle quantità indicate dal nutrizionista, visto che le noci sono piuttosto caloriche!

Per non rischiare di curare una cosa e causarne un'altra (l'aumento di peso), non superare la quantità che ti ho specificato. Per ogni altra quantità, o se stai seguendo una dieta dimagrante, chiedi prima al tuo medico o al tuo nutrizionista se puoi fare uno spuntino a base di noci ;-)

Post con link di affiliazione Amazon: per ogni acquisto effettuato tramite il link, Ricette Dieta riceve una piccola commissione

Copyright: Noci: proprietà e quantità raccomandate di Ricette Dieta 
Photocredit: © Ricette Dieta

contenuto sponsorizzato